Homepage

non me ne sono mai resa conto ma guardando la barra di navigazione tutto è chiaro… uno con i pensieri decide se andare avanti e indietro, ricaricarli ancora e ancora oppure smettere di caricarli.fermare tutto com’è.oppure tornare a casa, cioè all’origine….beh praticamente una cosa fantastica…scegli ogni volta la direzione dove andare e se non ti ricordi il nome ti cerchi … Continua a leggere

sul palco

        Miss Somewhere si è alzata da quella sedia dove guardava lo spettacolo degli altri ed è balzata sul palco. Ogni attore le ha lasciato qualcosa, qualcuno ha tolto la mascherai e le ha mostrato le debolezze e i punti di forza. La platea si alza e batte le mani o tira pomodori marci. E’ vero o … Continua a leggere

“Egészségedre!”(salute!)

    “Mary perche non scrivi piu niente del tuo erasmus sul blog?” “Ci sarebbero cosi tante cose da dire che non so da dove cominciare…”   Tra poco più di un mese tutto questo finirà. Ho conosciuto gente davvero interessante: Ungheresi, Spagnoli, Turchi, Polacchi, Tedeschi, Finlandesi, Inglesi, Portoghesi, Slovacchi, Ciechi, Romeni, Brasiliani, Americani, Cinesi e non so nemmeno io … Continua a leggere

sommerdimensione

  Un rumore di fondo continuo, poi un altro come quello di piccole bottiglie che si tappano, ed escono strisciando le ultime goccioline. Sono immersa nell’acqua tiepida e galleggio come una foglia; forse i movimenti anche nello spazio universale come nell’acqua ti danno quella sensazione di vivere e pensare a fotogrammi, al rallentatore. E’ cosi che i miei nodi mentali … Continua a leggere

vasetto di marmellata

      Il mondo è cosi imperfetto.   Ed è bello, stravagante, curioso e talvolta doloroso. Ma perfetto nella sua imperfezione. Perché tutti si ostinano a cercare una sorta di felice (ma finta) perfezione standardizzata? Il sistema per rielaborare i dati richiede dati omogenei.   Questa società cosi influente che plasma esseri creativi, geniali, originali, unici e li vuole … Continua a leggere

nel tram

  La sera tornare a casa con il tram è veramente strano. La sera hanno tutti facce stanche, il peso della giornata addosso, meno inibizioni, qualche risata e qualche brutto sguardo.Le persone guardandosi hanno comprensione per gli altri e disinteressamento.L’unica cosa che conta è arrivare a destinazione. L’indomani tutti si attaccano ai maniglioni del tram come fossero salami, tutti profumati … Continua a leggere

22 agosto

    La vita al campus di Piliscsaba procede inesorabilmente, portandosi dietro giornate di lezioni di ungherese, verifiche, feste di cene italospagnole (questa sera invece cena turcopolaccagreca). Budapest la sto girando poco a poco ma devo dire che per quei giri fatti mi pare davvero una città stupenda…puoi respirare tutta l’aria della modernità mescolata alle ambizioni di rinascita, sviluppo e … Continua a leggere

14 agosto

    I giorni trascorrono in questo dormitorio circondato dal verde….Solo che la tensione si fa sentire… Iniziano a mancarmi tutte le persone che amo e il salto da perugia a Budapest nella mia mente inizia a farsi sentire… Le difficoltà per trovare casa non mancano, sono giorni davvero difficili. Mi devo trovare casa da sola, una stanza e le … Continua a leggere